Intervista

Pubblicato in News
14 Lug
Intervista

“Conoscenze in merceologia, in tecniche di cottura, in alimentazione, in tecnologie applicate e non per ultimo una grande manualità, direi che la formazione è oggi alla base del mestiere, permette ad uno chef di differenziare le sue proposte culinarie”

spiega Michele D’Agostino, presidente pugliese della Fic. Dello stesso parere anche Vittorio Sallustio, Unione regionale cuochi Molise che aggiunge “Formazione che va di pari passo non solo con lo studio ma anche con la ricerca, quasi un rapporto di osmosi”. “Il continuo aggiornamento ci permette di essere professionalmente contemporanei, al passo con i tempi” interviene Andrea Di Felice Presidente dell’Unione Regionale Cuochi Abruzzo. Alle conoscenze e alle competenze subentra inevitabilmente l’etica. “La cucina è un ambiente che supera la visione classica” e con licenza poetica spiega “La paragono alla stanza dei bottoni in cui si materializza l’esercizio della professione del cuoco”. “Del resto sull’etica di basa la credibilità di ogni professionista” ricorda Chef Sallustio.
La cucina sì sa è un’arte. Per essere degli artisti ai fornelli è impossibile non mettere in campo l’estro “È tutto finalizzato ad un nuovo piatto. Padroneggiare la tecnica permette alla fantasia, ma soprattutto al genio, di dar forma, sapore, profumo e palatabilità alla creazione” racconta Chef Di Felice.
Francia, Belgio, Lussemburgo, Taiwan, Giappone, Cina, India, Canada, New Zeland, Paesi Arabi… è lunga la lista dei paesi in cui lo Chef Michele D'Agostino ha esportato, per formazione e promozione, la cucina italiana e non ha dubbi, sul biglietto da visita della nostra tradizione gastronomica potrebbe esserci scritto “Cibi poveri rivisitati e presentati con tecniche moderne”. “Abbiamo 20 tradizioni regionali tutte alla base hanno piatti poveri, sta a noi dargli lustro oggi attraverso tecniche moderne che ne enfatizzino sapori, colori e gusto”. A dargli man forte arriva lo chef molisano Sallustio “Il nostro Bel Paese gode di una biodiversità unica che caratterizza le produzioni e influenza i piatti”. “Si tratta di un’indiscussa ricchezza, tra l’altro invidiata”. “Per non parlare della sensibilità di chi queste tipicità le sa valorizzare” interviene il giuliese Di Felice.
Un sguardo alla professione. Una vera panoramica. Ma i tre chef rivestono un incarico importante, rappresentano da Presidente di Federazione i cuochi della loro terra. Colleghi autorevoli per gli chef consolidati ma un vero e proprio fare per gli chef di domani. Gli abbiamo chiesto di spiegare proprio a loro il movimento che c’è dietro al Manifesto #NONTOCCATEMILAPADELLA ideato e promosso da Pentole Baldassare Agnelli: Ecco i loro messaggi.
Chef Michele D’Agostino: “I ragazzi devono imparare che nella cucina di qualità non ci sono solo testure e molecole. La cucina va fatta con l'utilizzo di strumenti studiati e realizzati per sfruttare al massimo le fonti di calore, la qualità delle derrate utilizzate, la maneggevolezza dello strumento. Requisiti di cui Agnelli si è fatto carico e ambasciatore nella sua produzione professionale”.

Chef Andrea Di Felice: “Cuocere significa sapere. A queste banale equazione affido il mio messaggio di professionalità di un cuoco. Conoscenza quindi anche degli strumenti di cottura al quale corretto utilizzo è affidata l’impeccabile esecuzione di una ricetta”.

Chef Vittorio Sallustio: “Umiltà, rispetto, lungimiranza. La professione del cuoco è plurisettoriale e multidisciplinare. Del resto – e cito Joyce – Dio fece il fuoco, ma il diavolo ha inventato i cuochi.
Il fuoco, oggi dobbiamo dire calore, in qualsiasi modo esso sia prodotto, è l’elemento necessario per quasi tutte le preparazioni. Elemento importantissimo è tutto ciò che viene posto fra la fonte di calore ed il cibo da cucinare. Quindi: il materiale, la forma e la capienza sono i presupposti essenziali che caratterizzano lo strumento utilizzato per ottenere il miglior risultato possibile valorizzato, ovviamente anche dalla tecnica.

P.IVA 00720470160 +39 035 204 711Via Madonna, 20 -  24040 - Lallio (BG) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle novità di Pentole Agnelli:
Iscriviti subito alla nostra newsletter!!

ISCRIVITI >>

Strumenti di Cottura

strumentiIl Manuale Strumenti di Cottura svela i sotterranei scientifici del corretto uso delle pentole in cucina.

RICHIEDI SUBITO LA TUA COPIA